martedì 22 maggio 2012

- Solo un post...





Caro Orso, mi chiedi un nuovo post...

io per scelta, nei miei post cerco di buttare un po' tutto "in vacca", spiego: mi piace l'ironia nel racconto, mi piace non prendermi e non prendere molto sul serio le cose che scrivo , mi piace strappare sempre un sorriso anche per le cose più "serie" che lascio nel mio blog, ma come si fa in questi giorni provare a fare dell'ironia? Sabato Brindisi, domenica Modena- Ferrara ecc.. ieri Brescia, insomma la cronaca in questi giorni è talmente piena di tristezza che francamente è difficile essere ironici anche a volerlo. Ecco perchè scelgo di pubblicare le parole di altri, io non ne trovo per oggi...domani chissà!

"Dice un proverbio arabo che ogni parola, prima di essere pronunciata, dovrebbe passare da tre porte

Sull'arco della prima porta dovrebbe esserci scritto: " È vera?"

Sulla seconda campeggiare la domanda: " È necessaria?"

Sulla terza essere scolpita l'ultima richiesta: "È gentile?"

Una parola giusta può superare le tre barriere e raggiungere il destinatario con il suo significato piccolo o grande.

Nel mondo di oggi, dove le parole inutili si sprecano, occorrerebbero cento porte, molte delle quali rimarrebbero sicuramente chiuse."

(Romano Battaglia - "Silenzio")


...e io? Beh io dovrei assomigliare di più alle parole che scrivo... 


 Florence + The Machine - Breath Of Life

( grazie a Sara e London per avermela fatta conoscere)


17 commenti:

  1. Risposte
    1. ...grazie Lella, il tuo cuoricino mi è caro!

      Elimina
  2. ..toccante, semplice ed esaustiva..come sempre!! :)

    un baciotto dolce e..MANGIA!! ;)
    Piccirì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Piccirì, ma grazieeee! devi ammettere che il tuo giudizio è un po' di parte, si potrebbe pensare che siamo madre e figlia ;P

      ...mangia??? a me??? gioia, dovresti saperlo che un invito così lo colgo al volo...scherzo ho capito il senso :))

      bacio enorme....

      Elimina
  3. Sai una cosa? Di tutti quei portoni mi piacciono : l'ultimo della prima fila, il primo della seconda fila e l'ultimo della quarta. Oltre a piacermi danno anche un senso di sicurezza.
    Ahi,ahi,ahi...non mangi? Cattivo segno. Almeno per me! C'è nell'aria qualcosa di nuovo.
    RobRoy

    RispondiElimina
  4. Sai una cosa RobRoy? A me quei portoni per un motivo o per un altro mi piacciono tutti e sono quasi tutti chiusi, segno che dietro ci sono parole inutili, o poco gentili, o non necessarie!

    Ad maiora...

    RispondiElimina
  5. AD MAJORA !
    RobRoy

    RispondiElimina
  6. orsetto bianco22 maggio 2012 21:33

    Non ha importanza se ciò che scrivi è tuo o di altri
    Importante è avere l'onesta di citarne la fonte ancora più importante è sentire tue quelle parole almeno il giorno in cui le pubblchi
    Come dici tu ogni giorno abbiamo sensazioni nuove diverse, io quando sono triste credo di scrivere un po' meglio mi piaccio di più quando sono felice sono più leggero non so comunicare col cuore
    Buona serata e grazie di cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...caro Orso, che dire? ognuno di noi è un universo e per fortuna ogni persona comunica in maniera diversa, l'importante è capirsi!
      un sorriso, a presto...

      Elimina
    2. orsetto bianco23 maggio 2012 20:16

      Hai ragione l'importante è sforzarsi di ascoltare chi parla
      Spesso è più facile parlare che ascoltare con attenzione
      Buona serata e grazie

      Elimina
    3. ...grazie a te e a questo punto...buona giornata!

      Elimina
  7. Post puntualissimo...proprio l'altro giorno ho letto una frase che mi ha colpito..."i telai delle porte o portoni raccontano la storia di una città o il modo di pensare di un popolo..". Ci sto facendo caso ed è sbalorditivo quanto è vero, in generale, ed è uno dei concetti cosi semplici ed efficaci mai trovati su tutti i libri di architettura che ho letto o che mi hanno propinato. Ovviamente non lo ha scritto un architetto.

    Mr Joe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ola mr. Joe, sai che non ci avevo mai pensato neanch'io? è vero, guardando quella foto cerco di capirne i luoghi, gli stili e le storie che si nascondono dietro! Bella riflessione, del resto la classe mica si legge sui libri :))

      Elimina
    2. Certo che no...ma si legge sui blog ;)

      Elimina
  8. Ti rubo queste meravigliose parole in attesa di un raggio di luce che illumini di gioia le nostre giornate.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...come ebbi modo di scrivere tempo fa, penso che non si rubi mai quando si prendono delle parole scritte da altri, semplicemente si condivide...a me piace condividere, quindi prendi tutto ciò che vuoi!
      In attesa del sole...buona giornata anche a te!

      Elimina

Grazie per la visita, a presto...