venerdì 27 dicembre 2013

- E ora...


...e ora ri-carichiamoci per un nuovo Anno. Che sia grandioso a dispetto di tutto quello che ci dicono e che si respira...Pace, Serenità, Salute e Benessere per tutti...e...
aggiungo anche quelli che mi ha lasciato RobRoy perché sono davvero speciali e meritano la prima pagina:

.... ora che il 2013 sta volgendo al termine, dico e mi auguro che a qualcuno abbia portato un sorriso, ad altri tanta gioia, ad altri ancora attimi di felicità e speranza.
........................................................................
Agli uomini in generale auguro di non perdere mai la Fde e che al loro fianco arda sempre una fiammella che possa rischiarare le giornate buie.
AUGURONI.

venerdì 20 dicembre 2013

A te, sì a te...

 

Auguro a Te e a tutti quelli che ti sono cari tutto il bene che meriti...e anche di più!

Auguro alla tua Famiglia gioia e serenità perchè è questo quello che è importante...

Auguro ai tuoi amici tanta allegria, così da poterti sorridere ogni giorno...

Che sia un Natale pieno di abbracci, sorrisi e affetto a piene mani!


...questo (clicca) è il mio regalo per te...
 
 

martedì 17 dicembre 2013

- A Natale puoi...

 
Alcuni suggerimenti per un regalo di Natale:

Al tuo nemico, perdono.
Al tuo avversario, tolleranza.
A un amico, il tuo cuore.
A un cliente, il servizio.
A tutti, la carità.
A ogni bambino, un buon esempio.
A te stesso, rispetto.

(O.Arnold)


mercoledì 11 dicembre 2013

...e se non sai come dirlo...

...dillo con una canzone!
 
  

Buon Compleanno Piccirì...




If there's anything that you want
If there's anything I can do
Just call on me and I'll send it along
With love, from me to you!
  

mercoledì 4 dicembre 2013

- EquiLIBRI...#2 secondi...

Possono #2 secondi cambiare una vita?

Strana cosa succede quando un libro mi piace tantissimo, ne leggo solo metà o poco più... poi per un po' lo abbandono lì, sul tavolino in bella vista, mi aspetta ma rimane lì, perchè nell'attesa.... certe sensazioni è bello tenerle con sé il più a lungo possibile.

"Se potessi, regalerei #2 secondi a chi è nell'esitazione di un incontro, di un addio, di un... arrivederci".

A chi regaleresti #2secondi per...


"Lei preferisce la brina alla neve. La brina evidenzia le cose e le sottolinea. La neve appiattisce tutto quanto. E' una cosa senza importanza il fato che Eileen preferisca la brina alla neve, ma sono queste cose, queste piccole cose che fanno le grandi. E poi, nella vita le cose grandi non si presentano come tali. Arrivano in momenti tranquilli, normali - una telefonata, una lettera - arrivano quando siamo distratti, quando non ci sono indizi, senza preavviso ecco perché ci mettono a KO. E può volerci una vita composta da moltissimi anni, per accettare che un momento piccolo possa stare accanto a un momento grande e farne parte".
Rachel Joyce

The Cranberries - Dreaming My Dreams
 


giovedì 28 novembre 2013

- Per le anime pesanti e per le altalene dell’umore....

 
 


Un "caldo" e affettuoso Buon Dì...



- Alcuni consigli per la serata...

...o per il fine settimana!

Visto che il Pirletti (il mio ragazzo) finalmente mi ha messo a posto il PC, lascio alcune idee per una serata divertente:








    una serata tra amici in allegria
                                                 
 davanti alla TV con la famigliola
 
 
                                                          
                                                al cinema 


 

 


Farsi belle/i e sexi per...lui / lei
 
 
 una pizza
 

un Mc....kebab
 
 
quattro passi di tango
 
 
 
o...una preghierina e...

 
 
tutti a nanna! 
 

 

Buon fine settimana!


OK Go - Skyscrapers
 
 

martedì 19 novembre 2013

- “Non sapeva né leggere né scrivere...

ma conosceva tutti i segni d’interpunzione: il punto, la virgola, che sempre la lasciava perplessa, il punto interrogativo ed esclamativo, che le provocavano grandi risate. E il trattino: conosceva anche il trattino. Eppure più di tutto le piacevano i puntini di sospensione; sapeva che, con lo sguardo perso, facevano pensare alla vita, al mondo…
- Sì, nei puntini c’è forse posto anche per me…"
— M. Scliar 


Un recente studio scientifico ha analizzato che, ognuno di noi ha un segno di interpunzione (punteggiatura) preferito, e questo ci rispecchia un po'. Ogni scrittore, ogni persona usa e spesso abusa, almeno di un segno di punteggiatura. Ecco quale significato ha questa particolare debolezza:


Punto (.): Sei diretto, vai subito al sodo e ti piacere chiudere il discorso. Difficilmente ti trovi in difficoltà o ti poni dei limiti. Ti senti in difficoltà e diventi emotivo quando le cose diventano discutibili in modo da ricorrere, se è necessario,  ai tuoi cugini punto interrogativo e il punto esclamativo.Tendi ad annoiarti quando non sei circondato dai tuoi migliori amici : la virgola e il punto e virgola.
Punti famosi: Rosa Parks, Bill Gates, Alan Greenspan, George Steinbrenner

giovedì 14 novembre 2013

- Coming out...




 
In questi giorni sono stati due i tredicenni che hanno tentato il suicidio, uno non c'è riuscito, l'altro, purtroppo, ha raggiunto il suo intento.

Uno dei due si è gettato giù dal balcone perchè il padre gli ha tolto la PlayStation dopo un brutto voto a scuola, ora ha parecchie fratture ma non è in pericolo di vita.

L'altro non si sa ancora perchè l'abbia fatto. Ha scritto un sms alla mamma "ti voglio bene Mamma" e si è sparato alla tempia.

Qualcuno ha forse approfondito l'argomento con opinioni/spiegazioni di esperti psicologi, sociologi, pedagogici, tuttologi, sciempiologi, che ormai fanno bella vista in qualsiasi talk show? Qualcuno ha forse fatto un'analisi del perchè questi giovani sono così fragili tanto da compiere atti così estremi? Nessuno che si sia chiesto quale sofferenza emotiva, quale disperazione non espressa ci fosse dietro a questi....ragazzi.

Sono state consumate pagine e pagine sui giornali per altri fatti pungenti, ma per queste povere Creature ci siamo chiesti se non stiamo sbagliando tutti quanti, dato che arrivano a tanto per ragioni apparentemente futili?

NO! Non erano gay e quindi la notizia non fa "notizia". Viviamo in un Grande Fratello dove sono le notizie più pruriginose a imbastire trasmissioni nazional popolari e giornali dove la cronaca è tale solo se è voyeuristica, vogliamo la notizia solo se è stuzzicante, piccante.

Ma essere gay o piccole lolite è un valore aggiunto?
 
Giorni e giorni a parlare e a scrivere di baby prostitute, di pedofili, di omofobia ecc.

Non c'è nessun turbamento nell'apprendere che 2 tredicenni hanno voluto togliersi di torno, anzi è quasi un fastidio perchè ci fa sentire tutti un po' responsabili...meglio voltare pagina o cambiare canale....o peggio ancora non menzionarli, tanto che notizia è se non ci stuzzica o non ci esalta?

Fossero stati gay e derisi, o stuprati, o molestati...beh era tutto un altro discorso, qui sì ci sarebbe stato un problema, ci sarebbe stato materiale per confezionare servizi a doc, pomeriggi interi a cercare pagine e pagine sui quotidiani più autorevoli  o attaccati alla tv dalla Vita In Diretta alla d'Urso purtroppo ... purtroppo è ciò che chiediamo... me compresa!


Fermate il mondo, voglio scendere...


NIGHTWISH - While Your Lips Are Still Are Red
 
 

lunedì 4 novembre 2013

- genitore 1...genitore 2...

...e se invece fosse solo Genitore?
 
In questi giorni si è sentito di tutto, genitori che fanno prostituire le figlie minorenni, altri che cacciano di casa i figli perché dichiarano di essere gay. Ma dico io, dove stiamo andando? Dove siamo l'ho già detto tempo fa, ma quello che disgusta e fa pensare "ma se non ami tuo figlio/a per quello che è, che caxxo campi a fare? chiuse le virgolette.
 
Una madre ripudia il figlio perché omosessuale. Il ragazzo cerca ospitalità dal nonno e questo scrive alla figlia:
 
 
 
Cara Christine: Sono molto deluso da te come figlia. Hai ragione, c’è un "disonore in famiglia", ma non hai capito quale. Buttare Chad fuori di casa semplicemente perché ti ha detto che era gay è il vero "abominio". Un genitore che disconosce il proprio figlio, ecco cos’è "contro natura". L’unica cosa intelligente che ti ho sentito dire in tutta questa faccenda è "non ho allevato mio figlio perché fosse gay". Certo che no. E’ nato così e non lo ha scelto, non più di quanto si possa scegliere di essere mancini. Tu, invece, hai scelto. Hai scelto di fare del male, di essere chiusa di mente e retrograda. Perciò, visto che stiamo giocando a disconoscere i figli, colgo l’occasione per dirti addio. Ora ho un favoloso (come dicono i gay) nipote da crescere, e non ho tempo per una figlia stronza. Quando ritroverai il tuo cuore, facci un fischio.
Papà.
 
Chapeau...
 
Kula Shaker - Persephone
 

mercoledì 23 ottobre 2013

- La Torta dell'Anima...Soul cake...


Questo è post un po' in anticipo, ma capita che uno Spirito Buono, si manifesti qualche giorno prima della festa a Lui/Loro dedicata...

...così è  stato...probabilmente aveva nostalgia così come ne abbiamo noi di Lui, perchè, come dice Erri de Luca :" Quando ti viene nostalgia, non è mancanza, è presenza, è una visita, arrivano persone, paesi, da lontano e ti tengono un po’ di compagnia" e...magari ti accarezza-no...



Soul cake viene tradotto letteralmente come "Torta dell’anima", ed è una preparazione tipica della tradizione inglese ed irlandese
La Soul Cake è una piccola torta rotonda che tradizionalmente viene offerta per le anime dei morti.

E’ una tradizione medievale originaria dell’ Irlanda e della Gran Bretagna, pratiche simili però le ritroviamo non solo nel nostro sud Italia, ma anche al nord. (vedi Pan dei morti Lombardia)

Le torte, chiamate ANIME, (soul) sono consegnate ai soulers, ovvero ai più piccoli che vanno di porta in porta il giorno di Ognissanti cantando....

giovedì 17 ottobre 2013

- I figli sò piezz e....

 
 
 
 
La mia Piccirì mi ha spedito via mail, questa bella immagine che le ricorda la sua infanzia.
Non credo di essere stata una mamma particolarmente severa, poichè sono convinta che, con le buone maniere si ottiene tutto. La "Jenetta" però, si è dimenticata qualche altro passaggio:
la tua mamma ti ha anche insegnato l'educazione:
- la prossima volta che non saluti la signora ...ti gonfio.
La tua mamma ti ha insegnato l'ordine:
- se non metti a posto la tua cameretta ti butto tutto giù dal balcone.
La tua mamma ti ha insegnato anche che, l'attività fisica, fa bene alla salute:
- corri perchè se ti prendo ti disfo.
E, dulcis in fundo:
la tua mamma ti ha insegnato a non dare mai niente per scontato:
- ehhhh ma prima o poi cambierai il metabolismo!
Non ringraziare Piccirì, l'ho fatto col cuore e con amore, sei cresciuta bene no??
Com' è il detto? Mazz' e panella fann e figl' bell...
meglio di così!!

Ti lascio le parole di "un tizio con cui andar volentieri per BARetti..."

 
 
Prendi una chitarra e
qualche dose di follìa,
come una mitraglia,
sputa fuoco e poesia.
L'arma è a doppio taglio:
ti potrai ferire un po',
non avrai un appiglio
ma stai sveglio, tocca a te!
 
Ne vedrai di belle
ma resta speciale,
non ti buttare via!
Avrai clessidre senza sabbia
e reti per le acrobazie,
resta ribelle,
non ti buttare via!



lunedì 14 ottobre 2013

mercoledì 9 ottobre 2013

- Sballarò...il fascino del vago!



 
 
Più soldi alla ricerca.
Più soldi alla sicurezza.
Più soldi alla ricerca della sicurezza.
Un italiano su tre viene stuprato almeno una volta su cinque, soprattutto donne, vecchi e bambini.
Non è quello che dicono i dati.
Non interrompermi, io non ti ho interrotto.
Ho qui i dati ufficiali e dicono l’esatto contrario.
Io ho i dati dell’istituto nazionale di dati nazionali e dicono che i tuoi dati non sono ufficiali.
In Europa siamo il fanalino di coda negli stupri agli stupratori ufficiali, solo la Grecia fa peggio di noi.
Più soldi alla Grecia.
È discriminazione razziale.
Tutte le democrazie avanzate fanno discriminazione razziale.
Una settimana fa hai dichiarato "tutte le democrazie avanzate non fanno discriminazione razziale".
Non è vero.
È vero.
Non è vero.
È vero.
Non è vero.
Forse vuoi dire che è una frase estrapolata dal contesto.
È una frase estrapolata dal contesto, avevo detto "non tutte le democrazie avanzate non fanno discriminazione razziale".
Capisco che sei in difficoltà, ma dici cose false.
È questo che dite a chi non arriva alla fine del mese?
Abbiamo presentato un disegno di legge che riduce la durata dei mesi.
Così torneranno liberi di delinquere.
Questa è demagogia.
Non è quello che dicono i sondaggi.
I maggiori istituti demoscopici dicono che è demagogia.
Non i maggiori istituti demagogici.
Via la demoscopia dalle strade.
I veri criminali non sono i sondaggisti ma i loro clienti.
Dov’eravate quando abbiamo votato l’emendamento che non avete votato?
Lo abbiamo votato.
Tutti ricordano che siete scesi in piazza contro l’emendamento che non avete votato.
Quello era l’emendamento che abbiamo votato in piazza, l’emendamento che non abbiamo votato lo abbiamo votato eccome.
Non è vero.
È vero.
Non è vero.
La gente a casa ricorda benissimo.
I miei dati dicono che la gente a casa non ricorda un bel niente.
Ho qui i ricordi della gente a casa, se vuoi te li leggo.
Ce li ho anch’io e dicono l’esatto contrario.
Forse non hai i ricordi ufficiali.
Ho i ricordi della gente a casa diffusi dal ministero della gente a casa.
Questo non è il contrario di quello che ho detto.
Questa è demagogia.
Già detto.
Non è quello che dicono i dati.
Quali dati?
Gli stupratori a casa hanno capito benissimo.
Più soldi agli stupratori.
Più stupratori a soldi.
Più soldi a più soldi.


Non interrompermi, io non ti ho interrotto.
E le province?
E le Foibe?
E le fiabe?
Fonte: Il fascino del vago
 
 
...politici, politicanti, nani e ballerine, insomma aria fritta l'unica cosa, per ora, non tassata!
 
 
Buongiorno Iitalia...
 
 
Beth Hart - Bang Bang Boom Boom
 
 
 
 

lunedì 30 settembre 2013

- Autunno, il freddo che avanza...

Doppia lettura per questo titolo, ma... al diavolo la politica, al diavolo chi è sempre lì a puntare il dito, al diavolo chi esprime la propria opinione ed è tacciato di razzismo, di omofobia, di fascista, di antisemita, al diavolo "chi sa tutto ed è tutto quello che sa"...qui la faccenda è più seria e non c'è tempo da perdere:

E' ora di fare il cambio degli armadi...uff




...a presto ...

Passenger - Let her go

venerdì 27 settembre 2013

- Publicity, this is the question...

 
 
"Chissà se nello spazio siamo soli, oppure c'è qualcuno che non vediamo...alieni.
Ma la vera domanda è":
perchè sempre più spesso nelle pubblicità si usano persone portatori di handicap fisici tipo quello sopra...sì perchè non mi si dica che quello è un uomo normale...non è sano, non se ne vedono così in giro... allora perchè mortificare i telespettatori con pubblicità ingannevoli? Vabbè essere tipi celebrali, ma certi difetti non puoi non notarli...ecchecavolo!

...e tra una cazzata e un'altra, anche sta settimana è passata...

Buon uicchend
Bye

 

mercoledì 25 settembre 2013

- Péso el taccon del buso...


 
 
Bambino autistico in classe, i genitori tolgono i figli dalla scuola. Decenni di razzismo e scemità non sono passati invano. "La richiesta di trasferimento è dettata – ha spiegato una delle mamme coinvolte nella vicenda – da motivazioni puramente didattiche. Temevamo semplicemente che i nostri bambini potessero rimanere indietro con l’apprendimento dei programmi, dovendo necessariamente adeguarsi ai tempi di un compagno in difficoltà". La toppa peggiore del buco.
http://maurobiani.it/2013/09/23/don-milani-spiegato-vanamente-a-genitori-rincoglioniti/

...che dire? niente, o che la mamma dei cretini è sempre incinta, ma è risaputo, quindi il copiaeincolla è esaustivo così com'è...


 
 



mercoledì 18 settembre 2013

- Nessuna cosa è che più c'inganni che il nostro giudizio. L.da V.



 
 
 
 
Un ragazzo di 24 anni guardando attraverso il finestrino del bus gridò:" Papà guarda, gli alberi ci vengono incontro!", il padre alzò lo sguardo verso di lui e sorrise. Una giovane coppia notò il comportamento infantile del ragazzo e scoppiò a ridere. Il ragazzo esclamò nuovamente: "Papà le nuvole ci inseguono!". La coppia anche la seconda volta scoppiò a ridere e i due giovani dissero al padre del ragazzo:" le consigliamo di portare suo figlio da un medico bravo!", il padre sorrise e poi rispose: "ci siamo appena stati, siamo usciti ora dall'ospedale. Mio figlio era cieco dalla nascita e oggi per la prima volta può vedere."

Ogni persona ha una storia.
Non giudicatele... Le verità vi stupiranno…

(fonte FB)







venerdì 13 settembre 2013

-CAF--->UFF.POSTALE--->INPS--->CAF--->POSTA-->POSTA-->POSTA


Una giornata di ordinaria pazzia.

Odissea di una povera contribuente di 83 anni (e di sua figlia me medesima) in attesa di una tessera che le è dovuta per diritto dal mese di maggio (vedi post Dove andremo a finire... Clicca)!

Uff. Postale: "ci lasci il N° di telefono, le faremo sapere...


 
 
ore 13.38...mi hanno fatto sapere che.....
oggi pomeriggio entro le 19, devo ritornare all'ufficio postale con la Sciura.......che dire?
 
Già che ci sono, chiederò il bollettino per fare la richiesta del porto d'armi...si potrà dire che la strage è stata annunciata!
 
 
 
Fabri Fibra con Neffa. Panico.
 
 
 

mercoledì 11 settembre 2013

- Capricorno = Pigrizia...

 
 
 

Astrologia e lampadine...

Quanti Ariete sono necessari per cambiare una lampadina?
Solo uno, però ci vogliono molte lampadine.

Quanti Toro sono necessari per cambiare una lampadina?
Nessuno, al Toro non piace cambiare niente.


Quanti Gemelli sono necessari per cambiare una lampadina?
Due, probabilmente. Aspettano fino al weekend, ma alla fine la lampadina è al centro dell’ attenzione, parla francese e dà luce del colore preferito a chi entra nella stanza.

Quanti Cancro sono necessari per cambiare una lampadina?
Solo uno, ma dovrà mettersi in terapia per superare il trauma.

Quanti Leone sono necessari per cambiare una lampadina?
Un Leone non cambia lampadine, al massimo le tiene ferme mentre il mondo gira intorno a lui.

Quanti Vergine sono necessari per cambiare una lampadina?
Vediamo: uno per preparare la lampadina, un altro per prendere nota di quando la lampadina si è fulminata e della data in cui fu acquistata, un altro per decidere di chi è la colpa se la lampadina si è bruciata, dieci per ripulire la casa mentre gli altri cambiano la lampadina.

Quanti Bilancia sono necessari per cambiare una lampadina?
In realtà non saprei...penso che dipenda da quando la lampadina ha smesso di funzionare. Forse uno solo è sufficiente se si tratta di una lampadina qualsiasi, due se la persona non sa dove trovare una lampadina nuova. Ci sono molti dubbi!

Quanti Scorpione ci vogliono per cambiare una lampadina?
E chi può saperlo? Perché volete saperlo? Siete forse della polizia?

Quanti Sagittario sono necessari per cambiare una lampadina?
Il sole brilla, c’è bel tempo, abbiamo tutta la vita davanti e voi vi preoccupate per una stupida lampadina?


Quanti Capricorno sono necessari per cambiare una lampadina? Nessuno. I Capricorno non cambiano lampadine se non è assolutamente necessario.

 
Quanti Acquario sono necessari per cambiare una lampadina?
Arrivano frotte di Acquario in competizione per stabilire, chi di loro sarà l’ unico capace di ridare la luce al mondo.

Quanti Pesci sono necessari per cambiare una lampadina?
Perché, è forse mancata la luce?


...eh eh qualcuno che conosco  l'ho riconosciuto...

Vado a cambiare la lampadina va che è meglio....

Buon oggi...
 

 

lunedì 9 settembre 2013

- ...e scusa se è poco...

 
 
 
-Qual è il doppio di Sei?
 
-Siamo!

- Buon anniversario Baffo...


Lucio Battisti - Amarsi un po'

 
 
 

mercoledì 4 settembre 2013

- Una giornata particolare...

Nasce così come sempre, poi, semplicemente, ad una certa ora prende vita: Milano c.le ore 17.00 treno per Verona... gli occhi miei e di Piccirì fissano fuori dal finestrino mentre vanno i pensieri e i vigneti a perdita d'occhio....sarà un buon vino quello di quest'anno.

Ore 18.27 arrivo in stazione, ottimo momento per arrivare in una città mai vista e goderne i colori e la vita che scorre...

 
Organizzazione impeccabile quella di Piccirì, arriviamo al B&B in pieno centro storico...

 
e dopo una veloce sistematina si va. Tra le vie di Giulietta e Romeo, eccoci alla meta...


Spettacolo spettacolare... tramonto in Piazza Bra, bar e ristoranti affollati. Ci sediamo, uno spritz per iniziare e poi, perchè no...baccalà e polenta bianca abbrustolita....passabile, anzi no, ottima a prescindere...


 
E' ora, si entra, l'arena ci inghiotte e poco dopo...
lo spettacolo inizia...pelle d'oca e sul palco...
 




signori...poeti...giganti...maestri  della Musica e dell'essenza.

 
Franco Battiato - Passacaglia
(probabilmente ispirata dall'idea di
Stefano Landi (1587-1639)
Passacaglia della Vita L'Arpeggiata Marco Beasley)
 
 
P.S- Grazie Piccirì, serata strepitosa, magica, irripetibile ...

 

 

giovedì 29 agosto 2013

- SCONTRIni nel bel paese...



 

Forse sono di parte, anzi, lo sono sicuramente dato che per metà sono veneziana, ma la polemica sullo scontrino incriminato, per il quale si sono spese migliaia di parole anche nei dibattiti politici, lo trovo alquanto...fuori luogo.

Venezia è una città "fragile", è come una prima donna, ha bisogno di più cure di più attenzione, tutto è più difficile per Venezia e per veneziani. Ogni attività necessita di una organizzazione che non è uguale in nessun'altra parte d'Italia. Insomma non è paragonabile a nessuna città!

Dicono: " Così i turisti scappano..."
Penso che i turisti stranieri  non siano così sprovveduti da sedersi in un bar senza sapere dove si siedono, loro sono informati, sono i turisti italiani che ricevono queste "sorprese" credendo di essere in una città "qualsiasi".

Certo 100.80 euro fanno effetto e si grida allo scandalo, ma alla fine diviso 7 fa 14,40, la domanda è: passerei 2 ore in un caffè storico in una delle più belle piazze del mondo, ascoltando musica di qualità in una splendida serata d'estate pagandola 14.40 euro? la mia risposta è SI'.
Ora chiediamoci, quanto spendiamo per un film in una qualsiasi multisala cinematografica magari in periferia, mangiando pop corn e coca cola? Ognuno spende i propri soldi come gli pare, anche spendere 6000-7000 euro per una borsetta di Hermes è un insulto alla miseria, ma nessuno ha mai gridato allo scandalo...basta non comprarla!

Bere un caffè e un cappuccino seduti al Caffè Florian
(come al Caffè Lavena) dove i miei genitori si sono dati il primo appuntamento  nel lontano 1952, dove mio padre ha speso quasi tutto il suo stipendio per due caffè, una rosa rossa e uno splendido sottofondo musicale... entrare in una di quelle sale dove la Storia e l'Arte si respirano, valgono almeno per una volta nella vita le circa 25 euro spese anche quest'anno.



"lo scontrino in questione è stato tippato alle ore 11 di sera circa. Chi ha una vaga dimestichezza con Piazza San Marco , alla sera , d'estate, sa bene che essa si trasforma in un piccolo teatro sinfonico dove si alternano professionisti che suonano arie d'opera. Qui non stiamo parlando del ''bar sport'' a San Donato Milanese o a Rho dove un idraulico che si improvvisa musicista suona (pagato in ''nero'') ''azzurro'' di Celentano. Se vuoi entrare nel club devi essere pronto a pagare il conto. E secondo me, per dirla tutta, non è nemmeno salato. " dal web...


 

Mi chiedo, tra i due scontrini emessi in luoghi diversi, qual è il più scandaloso?