martedì 31 gennaio 2012

- Punti di vista...







Ho degli occhiali nuovi, ebbene sì: son parecchio orba, colpa della carta d'identità dicono. Ultimamente prendo lucciole per lanterne e qualche palo in fronte, ma che dire... per quanto io mi ritenga una persona attenta, non ci sono occhiali che tengano per alcuni incidenti di percorso... ma questo è un altro discorso...

Eh sì, non ci vedo più bene nè da vicino nè da lontano...Assomiglio sempre di più ad una talpa, ma...




Chiunque intraprenda lo studio della talpa deve considerare preventivamente che la talpa passa molto tempo a studiarsi (g.g.)


La Talpa

Regina dell'Ade, scavando cammino
grattugio la terra, ma non vedo mattino
nè giorno, nè sole o tempesta
solo suolo su suolo sulla mia testa.
Vesto velluto color bitume
e ho sguardo cieco nella vita comune;
portata a esempio, derisa, ferita
non avete rispetto per la mia vita,
fatta di vermi, zolle e radici,
che scandaglio con attente narici,
strumento inconsueto e particolare
per una vista che non sta solo a guardare.


Marta Niero














venerdì 27 gennaio 2012

- Quasi un ripro-post...ma tanto vero...








C'è una cosa che mi rimproveri , è quella di aver sempre avuto la convinzione che io non fossi abbastanza fiera e orgogliosa di te, l'hai sempre pensato e sei cresciuto con questa convinzione a volte condizionando le tue azioni e i tuoi pensieri. Devo essere stata molto severa ed esigente con te, e...mi dispiace... ma oggi voglio dirti, anzi scrivertelo a lettere cubitali e spero che tu ci creda :
SEI IL MIGLIOR FIGLIO che una madre possa desiderare, sei dolce, sensibile, coraggioso, in gamba, intelligente, bravo.....perfetto? Questo no, ma sicuramente ce la metti tutta...SONO ORGOGLIOSA , FIERA E ONORATA di averti come figlio.

Rimani così, semplice, pulito, sii onesto e sincero sempre... non c'è niente di più piccolo di un uomo che mente e inganna.

Non te lo dico mai, ma sappi che...TI VOGLIO BENE!


Buon 29° compleanno Uomo!

ps. dimenticavo di dire che sei anche un gran bel fiulett!










mercoledì 25 gennaio 2012

- Oggi non è giornata...











...è vero, loro non c'entrano niente, parlo di quelle povere operatrici o poveri operatori della Tim/ Vodafon/ Wind/ Sky/ Eccheduemaroni/ che telefonano ogni santo giorno.

Mi è dispiaciuto, ma oggi non è giornata e alla Gentilissima di turno ho risposto:

Io me medesima: " Pronto...?"

Gentilissima: " Buongiorno, sono Maria Rossi della Telecom Italia, la chiamo per proporle....."

io: "Alt. Si fermi!"

Gentilissima:  "Ma non mi fa nemmeno finire?"

Io: " "No. Non posso tenere il telefono occupato. Sa... Sto aspettando la chiamata di quegli stracciamaroni di Mediaset Premium o quelli di Fastweb, di quegli altri che vendono l'olio ed i salumi al telefono, di quelli che "lei ha vinto un viaggio" di quelli "stiamo facendo una promozione..." di quelli che "domani saremo nella sua zona, le interesserebbero..." eccetera eccetera eccetera...mi scusi sa... Buon giorno".

Ecchepalleeeeeeeeeee

Sono stata villana lo so, ma non tutti i giorni sono uguali e la pazienza è come la pipì, quando scappa... scappa!

domenica 22 gennaio 2012

- I figli sò piezz....



La leggenda del cucù!




 
Al nord quell’anno fece molto freddo. Nella casa in mezzo alla neve, la mamma lavorava dall’alba fino a notte per nutrire e curare i suoi quattro figli. Pescava, cucinava, puliva, mentre i bambini giocavano tutto il giorno.Quando rientravano, verso sera, avevano ancora richieste da farle:

Puoi scrollare la neve dai miei stivali? Chiedeva il maggiore.
Il mio vestito è bagnato; puoi asciugarlo al fuoco?
Pretendeva il secondo.


Un giorno di ghiaccio e tormenta la madre andò a pescare perché non c’era più cibo e, quando tornò a casa, si mise a letto perché era molto malata. Ho molta sete. Disse ai suoi figli. Potete andare al fiume a prendere un po’ d’acqua? Ma i figli si rifiutarono:

Non ho il cappello e nevica forte.
Disse il secondo.
La mia giacca è bagnata.
Rispose il terzo.
E il minore non disse nulla e ignorò la richiesta della madre.


Come al solito uscirono poi a giocare e tornarono verso sera a reclamare la cena. Ma quando tornarono a casa, rimasero a bocca aperta a guardare la madre: stava in mezzo alla stanza e li guardava fissa, mentre, pian , si trasformava in un uccello. Li guardò un’ultima volta, poi volò via lontano e rispose ai loro richiami con un:

Cu … cu … non tornerò mai più.
La mamma era diventata, a causa dell’ingratitudine dei figli, l’uccello cucù, il quale non fa mai il nido, depone le uova nei nidi degli altri uccelli, non cova le uova e non nutre i suoi piccoli.


Praticamente...detto in parole povere: anche le mamme a volte ne han piene le palle...occhio...







giovedì 19 gennaio 2012

- Capitano oh mio capitano...


Polli, furbi e menzonieri






In queste ultime settimane assistiamo ad un carosello di menzogne gigantesche. Basta ascoltare un qualsiasi telegiornale o leggere un qualsiasi quotidiano e rimaniamo allibiti con quanta sfrontatezza le persone mentano spudoratamente. Ma perchè si mente? Perchè funziona?

"Si è constatato che, mentire aiuta, e mentire a noi stessi ci aiuta ad accettare il nostro comportamento fraudolento, mentire ci aiuta a rendere più semplici le interazioni sociali, a manipolare gli altri e a stringere amicizie" (fonte web)... mi vien da dire che...siam messi davvero male! 

La menzogna più allucinante l'ho sentita ieri sera, il capitano ha detto: "non ho abbandonato la nave, sono caduto dentro la scialuppa" ora, è possibile che non si renda conto dell'assurdità della spiegazione? E' possibile che con lui siano caduti nella scialuppa anche alcuni menbri dell'equipaggio? Tutto questo è pazzesco se si pensa che, c'è anche chi afferma che si sia portato appresso sia il cellulare che il computer....Non ci sono parole.

Non c'è nessuna pena per chi mente, ma per questa menzogna io darei l'ergastolo poichè non si possono ingannare le Persone in maniera così ridicola e spudorata, sopratutto per il rispetto e la pena che si deve avere, per quei poveretti che sono rimasti lì sotto col loro sogno di una crocera, agognata chissà da quanto!
 
Si possono ingannare poche persone per molto tempo o molte persone per poco tempo.
Ma non si possono ingannare molte persone per molto tempo.



...e questo è quanto...









lunedì 16 gennaio 2012

- Una botta di Autostima...





Non scrivo molto di me per scelta, forse perchè non mi ritengo molto interessante, o forse perchè non mi prendo troppo sul serio. A differenza di molti blog scritti bene e con analisi introspettive dei bloggers di enorme spessore (importerà a qualcuno??), questo per me è solo un semplice hobby "terapeutico", quindi non sempre si capisce quello che scrivo e perchè, ma ricordo come diceva mio nonno "mi capisco da sola" quindi meglio fare come dice il saggio:


Prima di diagnosticarti una depressione o bassa autostima, assicurati di non essere semplicemente circondata da str...i.
W. GIBSON


Misura il tuo livello di autostima

L'attività che segue è fatta per incoraggiarvi durante il percorso che intraprenderete per migliorare la fiducia in voi stessi e la vostra autostima. Per verificare il vostro attuale livello di autostima, assegnate un valore da 1 a 5 di fianco ad ogni affermazione che troverete qui di seguito: 1 è il valore più basso (poco) e 5 è il valore più alto (tanto). Non ci sono risposte giuste o sbagliate, quindi valutate voi stessi in piena libertà senza il timore di essere giudicati.
  1. Credo di essere una persona di valore
  2. Mi accetto per quello che sono
  3. Mi elogio per i risultati ottenuti
  4. Ho fiducia nelle mie possibilità
  5. Raggiungo gli obbiettivi prefissati
  6. Vedo me stesso in modo positivo
  7. Accetto il fatto che è possibile fare errori
  8. Credo di essere bravo come gli altri
  9. Ho fiducia in me stesso
  10. Riconosco i miei pregi
  11. Sono in grado di accettare le critiche
  12. Rispetto me stesso
  13. Premio me stesso per le cose che ho fatto bene
  14. Non mi preoccupo dei rischi
  15. Accetto il fatto che non posso piacere a tutti
  16. Incoraggio ed elogio gli altri
  17. Mi prefiggo obbiettivi realistici
  18. Cerco aiuto quando ne ho bisogno
  19. Agisco piuttosto che reagire
  20. Non mi sforzo di essere perfetto
  21. Faccio ed accetto complimenti
  22. Mi focalizzo sui miei successi piuttosto che sui miei fallimenti
  23. Mi piace stare con persone positive
Ora, date un'occhiata ai valori che avete assegnato a voi stessi. Un punteggio alto  indica un livello salutare di autostima, mentre un punteggio basso significa che avete bisogno di lavorare sulla vostra autostima per poterla accrescere. Segnatevi le affermazioni alle quali avete assegnato un punteggio basso e partite proprio da quelle per iniziare a migliorare la vostra autostima.

( dal web)


Lost? - Coldplay






venerdì 13 gennaio 2012

-Tentativi di fuga...






Ecco fatto, il mio nuovo blog è quasi terminato, tutto quello che volevo rimanesse in mio ricordo l'ho trasportato qui da Splinder,...certo, per colpa mia e della mia incapacità ho perso tutti commenti... tanti erano importanti, proprio perchè le persone erano importanti, ma non importa i ricordi sono una cosa preziosa e io, grazie a Dio ho buona memoria.

Certo, la grafica non è delle migliori, i colori e il template anche, ma per ora va bene così, non ho mai avuto pretese nel mio blog, non devo stupire, non cerco pubblico nè consensi; certo gli amici e i commenti sono ben graditi, ma quello che conta, è questo angolino, dove postare qualcosa anche la più banale che in quel momento per me può significare qualcosa, fosse una foto, una canzone oppure un semplice "ciao".


Tentativi di fuga

"La fuga è l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

Copio,  incollo e scrivo parole...stralci di vita raccolti qua e là... l'intento è quello d' imparare l'arte del vivere...ma ahimè non s'impara mai abbastanza!

...a presto... 






giovedì 12 gennaio 2012

Lavori in corso...





...ci scusiamo per il disagio...

venerdì 6 gennaio 2012

Epifania...pussa via...





La Befana che viene stanotte, dei regali se ne fotte...
non vi porta neanche il carbone, perchè è in Cassa Integrazione.
E se poi tu te lamenti, te pija a calci lì sui denti...
quindi state zitti e boni, e non rompete li c......i ! (fonte facebook)

Auguri a tutte le  Befane...


giovedì 29 dicembre 2011

- Vi Auguro...




Vi auguro sogni a non finire

Vi auguro sogni a non finire
la voglia furiosa di realizzarne qualcuno
vi auguro di amare ciò che si deve amare
e di dimenticare ciò che si deve dimenticare

vi auguro passioni
vi auguro silenzi
vi auguro il canto degli uccelli al risveglio
e risate di bambini

vi auguro di resistere all’affondamento,
all’indifferenza, alle virtù negative della nostra epoca.

Vi auguro soprattutto di essere voi stessi.

Jacques Brel


Ci si prepara ad un altro giro di tango, ci si organizza per Capodanno: fuochi d'artificio, velluti e paillettes, coriandoli cappellini e trombette....ma...
non è il caso di entrare nel vortice dei brindisi, a tutto ciò che è auspicabile, ai baci di sconosciuti, agli auguri forzati, ai sorrisi inventati, all'allegria a buon mercato...brindare a ciò che è passato non serve, il futuro è un'incognita e spaventa alla mia età, quindi che passi infretta anche questo giorno e che il 2012 sia un anno di serenità per tutti.


Buon Anno Nuovo...  


Eternità - Biagio Antonacci






mercoledì 21 dicembre 2011

- S. Natale 2011 -






Dal vicino caminetto viene giù un angioletto,
l'ho mandato di nascosto a dar gioia in ogni posto,
tanta gioia e tanto amore agli amici che ho nel cuore.

Buon Natale!






Auguri, auguri di cuore a tutti coloro a cui voglio bene e anche a quelli che non conosco!

ps. Grazie a dufour al quale ho scoppiazzato il post...







sabato 17 dicembre

E' Natale...si può dare di più...




Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori, per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare

M.Monroe



14 dicembre 2011

- A quiet autumn rain…





"La paura del tempo che passa ci fa parlare del tempo che fa"


— Citato nel Favoloso Mondo Di Amèlie




...già...



sabato 10 dicembre 2011

Buon compleanno Princess...





L'undici dicembre di un quarto di secolo fa, nasceva una Principessa. No, non sul pisello, ma in un'elegante clinica milanese.
Nacque senza nessuno sforzo da parte sua, ma subito, già dai primi vagiti, fece capire che aveva un bel piglio e un bel caratterino, infatti fin da subito fu messa in castigo, nella nursery, dalla suora di turno.
La bambina cresceva in maniera tranquilla, era una brava bambina, determinata e decisa nelle sue idee, infatti non esitò a schierarsi  con la cicala nell'analisi del racconto già in prima elementare.

Era una bambina per bene, carina ma non bella e sempre portava con sè quella sua aria sicura e fiera, sembrava sempre dolce e accomodante e invece era coerente al suo spirito "ribelle".
Certo, l'adolescenza fu un periodo di passaggio un po' duro per lei, ma questo non le fece cambiare carattere, anzi, si fortificò (apparentemente) tanto da assumere anche nell'espressione quell'aria da...(e sì, chiamiamo le cose col loro nome) ..da stronza, che le garantisce la simpatia di pochi, ma che tutto sommato è quello che vuole, infatti non ama compiacere tutti.

Divenne una bella ragazza e ora donna, certo un po' tanto disordinata, un po' prepotente, (anzi parecchio) a volte si esprime come uno scaricatore di porto ma...si sa ogni scarrafone è bello a mamma sua...e lei lo è.

Non la vorrei diversa nonostante in questi ultimi giorni la prenderei volentieri a scarpate sui denti, ma il suo babbo ne ha spesi parecchi di soldi per quel bel sorrisino, quindi è meglio lasciare perdere...sperando che prima o poi un po' di zucchero addolcisca il suo carattere.

Tutto questo per dire che, domani sarà il 25° compleanno della mia bambina, che è una "principessa" di fatto anche se non di nome ma che si guadagna, con molto poco 
tutto il mio bene. 

Buon Compleanno Piccirì...ti voglio bene...firmato mammà! 


Chiedo scusa alla favola antica
se non mi piace l’avara formica.
Io sto dalla parte della cicala
che il più bel canto non vende, regala.

Alla Formica - Gianni Rodari

Haroula Rose: Someday


martedì 6 dicembre 2011

- Trasloco...



Sono qui in questa nuova piattaforma, non so come sarà e se sarà definitiva...speravo di avere ancora qualche giorno per potermi abituare all'idea, ma pasticciando qua e là...ecco che il pasticcio l'ho fatto davvero...Splinder mi ha sfrattato prima di quanto io pensassi.


Forse è meglio così...nel vecchio blog si respirava un senso di desolazione, di abbandono ma...sarebbe stato difficile abbandonare di mia spontanea volontà...così, ben venga questo redirect fatto improvvisamente...



Eccomi qui, spero di imparare presto...mi sembra di essere in una casa nuova, dove mancano "le tende e le cose care" alle quali ero abituata, ma presto spero di riuscire a sentirmi più a mio agio.



Mi do il "Benvenuta" da sola e in bocca al lupo... che questo piccolo posticino nuovo ma confortevole, sia un angolo piacevole come il mio vecchio blog.



Un sorriso, a presto...

lunedì 21 novembre 2011





Siamo alla frutta, ma tranquilli…dopo c’è il dolce.



************************************************


...splinder? mah...chiuderà non chiuderà? boh bha chi lo sa?!
Io non mollo, sono fiduciosa, aspetto tanto che cambia? La fatidica data del 24 novembre che pare sia il Big Bang di Splinder ( fonte non si sa) è vicina...chi vivrà vedrà.


buon lunedì...



Mercanti di liquore - Il Viaggiatore  




"Dove vai?" "Con un po’ di fortuna, avanti" cit.






 
postato da: gabbianoinfuga alle ore 09:58 | Permalink | commenti
categoria:

martedì 15 novembre 2011



...o paura della matematica?







Sto elaborando un nuovo problema:
trova il valore di n tale che n
più qualsiasi altra cosa nella Vita
ti faccia sentire Felice.

A cosa equivarrebbe n ?
Trova n.
[ Peter Cameron ]
La prima parola che mi è venuta in mente è "Nutella". La jena di casa forse direbbe: "un Negroni sbagliato" qualcun'altro (tipo il pirletti) sicuramente penserebbe: "nà gnocca", il baffo: "nà sigaretta", un altro ancora forse: "n'arancino di riso"o "nà carbonara", "nà stronzata"  e così all'infinito...
Ma qui la domanda è seria e quindi:
il mio equivalente di n è : quotidianità......
     

"Ogni cosa ha un significato solo se siamo noi a decidere di

                                           dargliene uno."


ps. Mr. Joe...dove sei finitoooooooooooooooooooo??




postato da: gabbianoinfuga alle ore 14:49 | Permalink | commenti (5)

mercoledì 2 novembre 2011





 
Che parola vuoi adottare?
Condividere.
Perché?
Perché è un dividere con. Mi piace l’idea di fare a metà con le persone, di dividere un piacere. Come appoggiarsi allo stipite della porta aggiungendo: "senti un po’ questa poesia".

Che parola vuoi buttare?
Normale.

Perché?

Perché essendo una parola abusata, e quindi svuotata, non ho ancora capito cos’è normale e cosa no. Perché se si intende come consueto, e ciò che la maggior parte delle persone reputa tale, cioè secondo norma, allora preferisco essere minoranza, preferisco essere a-normale.

Giuseppe Rizza (dal sito setteperuno)


 

....ci provo io....


Che parola vuoi adottare?
Forse
Perché?
Perchè è un avverbio libero, senza tempo, non si sa molto su forse, va bene in ogni stagione , in ogni luogo e in ogni caso, Grande amico di nessuno, perché nessuno forse l'ha mai visto, forse è anche amico di qualcuno, ma forse non gliene frega niente di nessuno. Molti studiosi sono ancora scettici però sull'esistenza di forse, dicendo che forse non è mai esistito. Esprime il dubbio, il caso, la sorte. Esprime incertezza approsimazione, esitazione, ma innanzi tutto esprime speranza. Ma...ancora oggi non si sa forse che fine abbia fatto. E credeteci, forse è meglio così. O forse no. Forse.

Che parola vuoi buttare?
Basito (rimanere)
Perché?
Vocabolo usato in tempi passati più che altro in letteratura. E'stato rispolverato per dare un tono più alto o formale al discorso, in sostituzione di formule più colloquiali come rimanere di stucco, essere sconvolto ecc. Vocabolo abusato e sdoganato, anche a sproposito, da finti intellettuali. 




...sono curiosa...scrivete le vostre...







     



     
postato da: gabbianoinfuga alle ore 10:53 | Permalink | commenti (9)
categoria:

mercoledì 26 ottobre 2011




58

 
Marco avrebbe detto...."diobo' ragazzi quanti siete!"....


 

postato da: gabbianoinfuga alle ore 20:03 | Permalink | commenti (4)
categoria:

lunedì 24 ottobre 2011




Cassata Longobarda

Dosi per 2 persone:
- 1-1/2 kg di cazzate
- un pugnetto di zucchero
- 1 pizzico di sale
- 1 bustina di lievito "pan dei fessi"
- 1 panetto di burro
- 1 bicchiere di presunzione
- 1 boccalone/a di acqua dolce
- 2 fette di salame felino
- BLA BLA BLA q.b
Impastare bene le cazzate con lo zuccheo, il sale , il

lievito e buona parte del burro.
Dopo aver lessato il

boccalone/a, sbriciolarlo/a nel composto e continuare

ad amalgamare
bene gli ingredienti. L'impasto deve

risultare molle, un po' appiccicoso.

Lasciare lievitare il "pastone" per un bel po', nel frattempo

imburrare una teglia, spalmare
l'impasto, bagnare il

tutto con la presunzione, infine cuocere a fuoco lento

per
un mese e mezzo circa.
Alla fine cospargere la torta con un po' di

BLA BLA BLA colorati, mettere le due fette di salame

sugli occhi,
servire tiepidina, masticare molto lentamente

perchè potrebbe risultare indigesta.

 


Vino consigliato: Barbera Del Luogo "Vigna Da Capo"






           



  - Parole di burro





 
 
Carmen Consoli
 postato da: gabbianoinfuga alle ore 11:07 | Permalink | commenti (4)
categoria:

martedì 18 aprile 2011







E' solo martedì e:
- mio marito rompe le palle
- i miei figli rompono le palle
- mia sorella rompe le palle
qualcun'altro vuol partecipare?

sono aperte le iscrizioni...




...avrei proprio bisogno di un bel caffè...(clicca)

 



 Buona settimana....



postato da: gabbianoinfuga alle ore 13:41 | Permalink | commenti (5)
categoria:

giovedì 13 ottobre 2011




L’incazzatura è un’energia.
Con qualche tecnica di magia
puoi trasformarla in quel che vuoi tu…
bidi-bibodi-bibù (cit)

...ecco appunto, meglio che vada a stirare.....



 






postato da: gabbianoinfuga alle ore 13:47 | Permalink | commenti (5)

domenica 9 ottobre 2011


.
Dite all’azzurro principe che vada a farsi fottere.

La bella addormentata vuole continuare a sognare...



 

 

    Dite all’azzurro principe che vada a farsi fottere. La bella addormentata vuole continuare a dormire.
 
anche basta

le lunghe attese
rincorrere le persone
frullati di parole
psicominchiate.
Settembre è finito.
E' grammatica
alla fine di un periodo
ci vuole il punto
si va capo 

si passa oltre!




  
"Se qualcuno è così stupido da scappare da te

sii abbastanza intelligente da lasciarlo andare."






postato da: gabbianoinfuga alle ore 16:44 | Permalink | commenti (6)
categoria: