giovedì 17 maggio 2012

- STOMP...io c'ero...








...forse dovrei guardare più spesso la mia carta d'identità...(grrrrr)

...forse dovrei darmi solo all'uncinetto e lasciare certe cose agli sbarbati

...forse però, un pizzico di follia ci vuole ogni tanto...



 











lo spettacolo degli STOMP ha entusiasmato anche una vecchia babbiona come me!
Fantastici a dir poco, geniali
a dir niente, grandi a dir....
forti forti forti!









Ritmo puro, "vera magia metropolitana in un delirio artistico travolgente, in cui i rumori e le sonorità della civiltà urbana contemporanea diventano una sinfonia intensa e appassionante. STOMP l'energia del ritmo..." mai avrei pensato che dal semplice rumore di una busta di plastica o da un sacchetto del pane potessero uscire suoni che si trasformano in un insieme di ritmo e musica...






ho scoperto che non esistono i "rumori" esistono solo suoni, che menti un po' "malate" hanno saputo mettere insieme tanto da farne uno "spettacolo spettacolare" esperienza unica e irripetibile, stupore ed entusiasmo inaspettatamente insieme in una miscela travolgente!






Buona visione...





10 commenti:

  1. Bello Gabbyyyy!!!
    troppo bello davvero lo spettacolo..e te che non volevi nemmeno venire!! :P

    ..e, come hai potuto notare, tra i "nongiovani" eri la più giovane!! (e anche di molto)

    speciali e spettacolari..tutto è suono!!..anche la tosse ;)

    che sia un'idea per rimettersi in forma, Gabby!? :)

    un baciotto ritmato
    Piccirì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...cara piccirì...non è che dobbiamo farlo sapere a tutti che sono...morbida :((
      scherzo, bella esperienza veramente...grazie!

      Elimina
  2. orsetto bianco18 maggio 2012 15:08

    Daiiii mai guardare la carta d'identità c'è sempre tempo per l'uncinetto...fai ciò che ti piace e vivi intensamente
    Io per la verità non sapevo cosa era lo stomp ora lo sento ma ad essere sincero non mi entusiasma....
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...lo so Orso, non sono facili da digerire, insomma è musica particolare, ma io non sono "chiusa" in questo senso...la musica mi piace quasi tutta!
      Buona giornata!

      Elimina
  3. Che bravi...non facile suonare con delle scope!

    Rumore di per sè non è un termine negativo ma puo essere usato come suono...come ci insegnano i maestri Pink Floyd. Pensa che già nel 1973 hanno fatto quasi un disco intero chiamato "Household Objects" senza usare strumenti musicali ma solo oggetti casalinghi. Era tutto estremamente sperimentale e purtroppo non pubblicato ufficialmente ma rimasto inedito.

    "Se si stappa una bottiglia di vino attraverso la bocca del collo si ottiene un suono alto, come quello delle tablas, da altri oggetti escono diverse sonorità, e così via. Ci abbiamo gingillato un po' intorno. All'epoca realizzammo quei rumori e li registrammo. Passammo un sacco di tempo lavorando con degli elastici tirati contro scatole di fiammiferi. Tutto ciò che ne cavammo fu un nastro a sedici piste con melodici bicchieri di vino. Dita bagnate, un bicchiere di vino, tutto intonato. L'abbiamo usato per l'apertura dell'album Wish You Were Here. È un suono piacevole. Così servì a qualche scopo" -David Gilmour (Pink Floyd)-


    MrJoe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...beh come vedi i "grandi" arrivano sempre un po' prima degli altri...bell'informazione mr. Joe, come potevo dubitarne ;))

      Elimina
  4. E buttiamola via sta carta d'identità...conta come siamo dentro.
    Io li ho visti per caso in tv,mi pare dalla deFilippi e sono davvero forti!
    Buonpomeriggio,abbraccio,Kiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sì Kiara, anch'io li ho visti dalla De Filippi, ma li conoscevo già per fama e genere...bello spettacolo veramente!
      Buon sabato...un abbraccio!

      Elimina
  5. wella beklissima la musica e non c'e' bisogno di documenti per goderla....
    sono un poco latitante nuovo lavoro sono in training per fare......il controllore di biglietti sui treni ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh......sto depresso ho lasciato il design ....ho messo nel cassetto una laurea di 3 anni per il posto da bigliettaio....la crisi ha colpito anche me non solo economicamente ma mi ha minato lo spirito sigh sigh.....son parte del sistema sigh sigh...se ressito 6 mesi di probation ho il lavoro sicuro la pensione ecc.....intanto trasporti gratis che a Londra equivalgono a meta' di uno stipendio normale...
    quello da cui si scappa tutta la vita poi ritorna e si deve piegare la testa la creativita' non sempre ti mette il pane sul tavolo....sigh sigh
    sembro un pinguino in divisa sigh sigh

    http://www.youtube.com/watch?v=s88r_q7oufE&ob=av2n

    son io emigrato venduto al sistema

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ola Emigrante...hai ragione, niente documenti per la bella musica!
      Purtroppo caro London ci si piega ad un certo punto...peccato che tu non abbia potuto sfruttare quello per cui hai studiato...ma come dici tu, il pane in tavola bisogna metterlo.

      La crisi sta facendo migliaia di vittime, prendi ciò che ti viene offerto, è già una fortuna....e poi tu sei libero "dentro" lo spirito ce l'hai libero ed è quello che conta.

      dai dai, sarai interessante con la divisa...ha il suo fascino :))

      good luck e grazie del passaggio!

      Elimina

Grazie per la visita, a presto...