mercoledì 4 settembre 2013

- Una giornata particolare...

Nasce così come sempre, poi, semplicemente, ad una certa ora prende vita: Milano c.le ore 17.00 treno per Verona... gli occhi miei e di Piccirì fissano fuori dal finestrino mentre vanno i pensieri e i vigneti a perdita d'occhio....sarà un buon vino quello di quest'anno.

Ore 18.27 arrivo in stazione, ottimo momento per arrivare in una città mai vista e goderne i colori e la vita che scorre...

 
Organizzazione impeccabile quella di Piccirì, arriviamo al B&B in pieno centro storico...

 
e dopo una veloce sistematina si va. Tra le vie di Giulietta e Romeo, eccoci alla meta...


Spettacolo spettacolare... tramonto in Piazza Bra, bar e ristoranti affollati. Ci sediamo, uno spritz per iniziare e poi, perchè no...baccalà e polenta bianca abbrustolita....passabile, anzi no, ottima a prescindere...


 
E' ora, si entra, l'arena ci inghiotte e poco dopo...
lo spettacolo inizia...pelle d'oca e sul palco...
 




signori...poeti...giganti...maestri  della Musica e dell'essenza.

 
Franco Battiato - Passacaglia
(probabilmente ispirata dall'idea di
Stefano Landi (1587-1639)
Passacaglia della Vita L'Arpeggiata Marco Beasley)
 
 
P.S- Grazie Piccirì, serata strepitosa, magica, irripetibile ...

 

 

17 commenti:

  1. Devo dire che Verona è una città dal fascino particolare, se poi vai all'arena per assistere a un concerto, quel fascino aumenta e l'atmosfera diviene irripetibile.
    Non conosco Anthony, ma Battiato si, è un grande.
    Dovresti assistere a un'opera lirica, rimarresti senza fiato e il contorno coreografico non si può descrivere, bisogna viverlo.
    Brava, hai fatto bene ad andarci.
    RobRoy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro RobRoy, dopo questa esperienza direi che all'arena di Verona ci tornerò, e ti assicuro che mi piacerebbe tantissimo assistere ad un'opera lirica.

      Non ho assistito a molti concerti nella mia vita, ma l'acustica che ho sentito qui fa rimanere davvero senza fiato, anche le più piccole sfumature strumentali e vocali risaltavano enormemente.

      Grazie, a presto...

      Elimina
  2. Giornata davero speciale Gabby!!
    Tutto è stato unico, magico e emozionante: dalla città e i suoi colori al tramonto, dal fare le sciurette a mangiare in centro, per arrivare al concerto..una voce e un'emozione che non si possono descrivere ma vivere.

    Sono contenta che tu sia stata bene..perchè io sono stata da dio e son giornate che, nonostante la stanchezza che si accusa, rifarei mille volte! Con te.

    un bacio enorme
    Piccirì

    p.s. per la poesia del post ho volutamente omesso la corsa al B&B per riprendere i biglietti che qualche smemorina ha lasciato in camera! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccirì Piccirì, serata surreale, mi sembrava di non essere neanche io...io così abitudinaria e poco incline a queste stravaganze...beh, che dire... magico!


      Beh dai, concedimi qualche piccolo contrattempo, forse NON te ne sei accorta (?:)) ma ero un po' agitata, emozionata, incredula...se poi ci metti anche la carta d'identità...ad avercela vero?? ;p

      Hai ragione, descriverlo è impossibile, spettacolo solo da vivere...

      Grazie a te di tutto, un bacione!

      Elimina
    2. Ahi,ahi,ahi, si va al concerto senza biglietti? :(
      RobRoy

      Elimina
  3. RobRoy...un piccolo insignificante contrattempo, 5 minuti per tornare indietro e oplà...fatto :))

    RispondiElimina
  4. wow che bella vacanzina!!!
    ti abbraccio, buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...hai visto Giglio? Proprio una toccata e fuga :))

      Elimina
  5. Conosco bene Verona una bellissima città... purtroppo non ho mai avuto occasione di assistere ad una opera alla'arena ci terrei tanto a vedere l'Aida... daii prima o poi....
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Orso, vacci appena puoi, ti assicuro che è uno spettacolo davvero da non perdere, c'è un'atmosfera davvero magica, per non parlare dell'acustica.

      Un bacio a te...

      Elimina
  6. Impossibile descrivere l'amarezza per non essere potuto venire. Conosco meglio Antony di Battiato...basta solo la sua voce, le sue dita e il suo piano per per invadere l'arena di ottima musica...uffffff sempre piu amareggiato!!

    Mr Joe

    Ps: sono sicuro che nonostante gli ammonimenti riuscirò a togliermi l'amaro grazie a deliziosi peperoncini ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...i peperoncini saranno....piccantissimi tiè!

      Alla prossima, il ristorantino menzionato da piccirì mi incuriosiva troppo!

      Elimina
  7. Deve essere stato veramente una bella vacanza, Verona l'ho vista tanti anni fa, anche l'arena, ma di giorno, perciò niente spettacolo.
    GRazie degli auguri cara, mi ha fatto molto piacere.
    A te auguro una buona settimana, alla prossima.
    Ciaoo Magda
    un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  8. Deve essere stato veramente una bella vacanza, Verona l'ho vista tanti anni fa, anche l'arena, ma di giorno, perciò niente spettacolo.
    GRazie degli auguri cara, mi ha fatto molto piacere.
    A te auguro una buona settimana, alla prossima.
    Ciaoo Magda
    un abbraccio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Magda, buona settimana anche a te...

      Elimina
  9. che meraviglia! verona è ua città fantastica, a differenza di venezia si sente che è viva che ha una propria anima! uno spettacolo all'arena poi è il massimo. l'ho fatto solo una volta da bambino e ho ancora bellissimi ricordi. se aggiungiamo anche un giorno al lago di garda allora è il weekend perfetto! ciao Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...esperienza indimenticabile caro Andrea, spero proprio di poterla rifare a breve.

      Grazie...ciao!

      Elimina

Grazie per la visita, a presto...